Articles By: Luca Diotallevi

Il pudore: un lusso che il riformismo non si può più permettere

Il pudore: un lusso che il riformismo non si può più permettere

Secondo uno dei luoghi comuni che imperversano nel dibattito politico l’esito del referendum costituzionale del 4 Dicembre avrebbe messo fuori gioco Renzi. Invece Renzi è lì. Comunque vada, nella prossima legislatura sarà parlamentare e integrerà le garanzie materiali che la … Continue reading

Macron e Renzi corrono … in direzioni opposte

…. Macron non mi sta simpatico, e quello che so delle sue politiche all’Eliseo sino ad oggi non mi sembra da sinistra liberale. Tuttavia, il dato di ieri mi piace. Ha spostato la sinistra verso il centro. Il Pd di … Continue reading

… un altro elicottero …

… l’elicottero che porta via gli Obama dalla Casa Bianca mi fa pensare a quello con cui si compì la rinuncia di Benedetto XVI. Il discorso di Truimp è un insieme impressionante di banalità, volontarismo, avventurismo. E’ il giudizio più … Continue reading

Una risposta a Franco Monaco (che si chiede perché tanti cattolici hanno votato “sì” al referendum)

L’intervento di Franco Monaco su cattolici e referendum ( http://www.c3dem.it/cattolici-e-referendum/ ) è un prezioso contributo al dibattito. Innanzitutto, da sostenitore del “sì”, lo ringrazio per la buona notizia che mi dà. La maggioranza dei cattolici ha votato “sì”. Avevo la … Continue reading

Brexit: una frattura al centro del sistema (da Huffington Post), di Luca Diotallevi

http://www.huffingtonpost.it/luca-diotallevi/brexit-una-frattura-al-ce_b_10669668.html?utm_hp_ref=italy Fra cento anni, chi vorrà dare un’idea di quale enormi effetti provocò sull’Europa la crisi globale di inizi XXI secolo, non da ultimo farà riferimento alla Brexit. Quello greco è stato un dramma, ma la Grecia è piccola e … Continue reading

Renzi non merita un referendum, ma questo referendum merita un “sì” (da Huffington Post)

http://www.huffingtonpost.it/luca-diotallevi/referendum-costituzionale-matteo-renzi-governo-_b_10061042.html?utm_hp_ref=italy No, Renzi non merita un referendum popolare. (E in ritardo si è accorto che la sua mania di grandezza l’ha fregato. Chiedere un referendum su di sé non gli conviene neppure.) Con il suo governo ed il suo Pd … Continue reading

Giusto per sorridere …

… giusto per sorridere. “Ho giurato sulla Costituzione, mica sul Vangelo!” Lo aveva scritto sin dall’inizio a “Repubblca”, che ne aveva fatto un editoriale, e dunque che lo abbia ripetuto a Vespa non costituisce novità. E’ antica tradizione ripetere le … Continue reading

5 a 2 oppure 7 a 0?

I calcoli sono sempre opinabili. Due più due fa sì quattro, ma “2” cosa? “4” cosa? La prima scelta, quella dopo la quale il calcolo può anche essere automatizzato, è quella che si fa prima che il calcolo cominci. È … Continue reading

Il meno peggio è che l’italicum passi

L’italicum, a causa della sua soglia di sbarramento ridicolmente bassa, favorisce la frammentazione dell’offerta politica e riduce perfidamente le possibilità che si formi una minoranza forte, competitiva e responsabile. L’italicum, dal baratro della Prima Repubblica, resuscita le preferenze, l’arma letale … Continue reading