L.ELETTORALE: CECCANTI, REFERENDUM SULLA FORMA DI GOVERNO IN CAMBIO DEL DOPPIO TURNO SUBITO


“Fallire sulle riforme politiche non sarebbe senza conseguenze”. Lo scrive il senatore del Pd Stefano Ceccanti in un articolo oggi pubblicato su l’Unità secondo il quale è necessario “distinguere tre livelli. Il primo è la riforma costituzionale ancora approvabile a maggioranza di due terzi. E` il testo Vizzini in corso di esame al Senato, scorporando la sola forma di governo su cui non c`è accordo, ma su cui esistono due proposte coerenti: quella del Primo ministro concordata originariamente e quella semi-presidenziale del Pdl che aggiorna il testo Salvi della Bicamerale alla Francia post-2000.
Entrambi infinitamente migliori dello status quo. Il secondo livello, quello della forma di governo, potrebbe essere risolto con un referendum di indirizzo come hanno già proposto Violante, Finocchiaro e Chiti tramite apposita legge costituzionale, sul modello di quello che fu varato in Francia nel 1945 per dirimere il conflitto tra visioni diverse del processo costituente e della legge costituzionale 2/1989 sui poteri al Parlamento europeo. Gli elettori potrebbero decidere su due quesiti. Il primo – spiega Ceccanti su l’Unità – sull’opportunità di modificare la forma tradizionale e il secondo tra la forma di governo del Primo ministro e quella Semi-presidenziale. Dovrebbe seguire anche una breve specificazione in modo che non si tratti di una scelta generica (…) Spetterebbe poi ai presidenti delle Camere predisporre tempi e strumenti affinché entro dodici mesi le Camere approvassero una legge costituzionale sulla base dei risultati nel quesito n. 2, sempre che il n. 1 fosse stato approvato. Se il Pdl è convinto che la proposta semi-presidenziale sarebbe più forte e quindi destinata a prevalere perché non dovrebbe accettare sin da subito il terzo livello di intervento, il voto sin dalle politiche sul doppio turno di collegio? In fondo la Francia iniziò con quello nel 1958 e completò il lavoro nel 1962 con l’elezione diretta”, conclude Ceccanti.

Leave a Comment