Saldi alla libreria ave: come, ma soprattutto perché


La libreria Ave di Via della Conciliazione aperta dalle 10 alle 18 “fa i saldi” su tutto il materiale. Le spiacevoli ragioni sono spiegate qui sotto da Beniamino Lecce che l’ha animata in questi anni e che vi invito a leggere, oltre a invitarvi ad andare.
Carissimi,
la crisi che ha colpito le attività commerciali non ha risparmiato la libreria Ave. Con molta fatica, solo grazie alla collocazione turistica ed alla conseguente vendita di souvenir, eravamo sopravvissuti alle difficoltà strutturali tipiche delle librerie indipendenti, schiacciate tra la grande distribuzione, l’enorme assortimento merceologico e gli sconti ai clienti.
Basti dire che, per esempio, non sono riuscito, in nessun dei quattordici anni trascorsi, ad ottenere da distributori e grossisti uno sconto medio di acquisto sul prezzo di copertina dei libri migliore del 31%. Mentre, viceversa, è stato impossibile portare il costo del personale dipendente sotto al 20% del fatturato annuale (e questo nonostante io abbia garantito una presenza molto ampia, compresa quella in occasione di tantissimi festivi). A questo punto, ognuno di voi conosce lo sconto con il quale ha acquistato i libri in questi anni e può fare il proprio calcolo. Anche senza aggiungere tutti gli altri costi generali è facile capire che, soltanto grazie alla vendita di oggettistica religiosa e turistica eravamo riusciti (pur con enorme fatica, risparmi, rinunce e molti costi finanziari) a sostenere anche il comparto librario (e quindi, in fin dei conti anche i vostri sconti!).
La crisi economica globale partita dagli Stati Uniti ha subito minato, sin da aprile 2008, questo equilibrio già molto precario, facendo ridurre notevolmente la propensione all’acquisto dei turisti e dei pellegrini. La fortissima contrazione degli incassi dell’ultimo periodo ha fatto il resto.
Non siamo più in grado di continuare così.

Siamo costretti quindi a liberare gli scaffali da tutti i libri presenti per operare una ristrutturazione sia dei locali che dell’organizzazione che porterà inevitabilmente ad una valorizzazione della vocazione turistica a discapito dei quella libraria.
Se ci venite a trovare entro il 31 marzo, vi raccontiamo tutto il resto.
Avrete l’opportunità di fare qualche affare.
Infatti tutti i giorni da lunedì 19 fino al 31 marzo, dalle 10 alle 18 troverete in svendita la merce presente in libreria.
Affrettatevi.
Si tratta di libri a carattere teologico, religioso, filosofico e storico. Di libri, dvd e materiali per bambini e ragazzi. Di icone e souvenir religiosi. Di cd e dvd di vario genere.

Sarà anche disponibile in visione una copia di un libro fotografico con la storia della Libreria Ave dal ’43 ad oggi, magari ritroverete il vostro volto in una delle tante iniziative che abbiamo realizzato negli ultimi anni. Stiamo raccogliendo le prenotazioni per stabilirne la tiratura. Se vorrete, potrete prenotarlo, pagandolo anticipatamente, e ritirandolo successivamente. Il contributo alle spese di stampa fotografica è di 49,00 €.

Riconoscente per l’amicizia con la quale ci avete accompagnato in questi quasi quattordici anni, vi saluto, insieme a PierPaolo Triani (l’unico altro socio superstite della Compagnia del libro) anche a nome di Claudia Gramolini, Luisa Madini, Rosaria Marracino, Paolo Surini e Umberto Livadiotti.

Beniamino Lecce
(AU di Compagnia del libro)

Leave a Comment